Home>>Grafici>>Come iniziare

    COME INIZIARE CON LE OPZIONI BINARIE



1. STUDIARE L'ANALISI TECNICA


Se si vuole iniziare con grinta una nuova materia bisogna prima informarsi. Il modo migliore per informarsi su questa materia è lo studio dei libri. Studiare l’analisi tecnica significa studiare gli indicatori, studiare il comportamento dei grafici, studiare il trend e studiare il perché i grafici si comportano in questo modo. Una volta che avremmo studiato le basi saremmo pronti per passare a un livello successivo.

2. TROVARE UNA TECNICA

Il secondo passaggio molto importante è quello di trovare una tecnica efficiente ed efficace che ci soddisfi appieno sia nel nostro stato psicologico - emotivo, sia nei nostri investimenti. Questa tecnica la possiamo creare noi in base a quello che abbiamo studiato o possiamo utilizzare una tecnica già creata da qualcun altro. L’importante è avere un metodo per iniziare. Chi inizia deve sempre preferire tecniche con scadenze più lunghe, si parte da quelle per poi man mano utilizzare tecniche sempre più veloci.

3. OSSERVARE I GRAFICI

La terza tappa è molto importante e si riferisce all’osservazione dei grafici che è una cosa che va fatta con molta pazienza. Una volta scelta una tecnica bisogna osservare per molto tempo come si comportano i grafici per stabilire se la tecnica potrà esserci utili o vanno fatti eventuali ritocchi. In questo modo si cerca anche di trovare i falsi segnali e di eliminare eventuali situazioni scomode che potrebbero farci perdere denaro.

4. PROVARE SU UN CONTO DEMO


Dopo l’osservazione accurata dei grafici potremmo provare la tecnica e la sua funzionalità su un conto demo. Nel caso non avessimo il conto demo potremmo fare delle prove con carta e penna per vedere se riusciamo a individuare il trend scrivendo il prezzo di entrata, il tempo e il prezzo di uscita e così capendo se la direzione d’investimento è quella giusta.

5. CONTROLLARE LE EMOZIONI

Il controllo emozionale dipende dalla nostra calma interiore ed è molto importante per chi pratica il trading. Le emozioni negative e la paura non ci permettono d’investire con lucidità facendoci sbagliare i momenti d’entrata a mercato. Le emozioni sono parte di noi e ognuno le gestisce come meglio può. Non esiste un modo giusto o sbagliato per farlo, quello che posso suggerire per calmare la mente è la pratica della meditazione, ma anche la pratica dello sport giova molto al corpo e alla mente, permettendoci di essere più sereni e più felici.

6. FARE UN PROGRAMMA SCRITTO



Fare un programma scritto significa poter avere il controllo delle nostre azioni. Nel programma va sempre stabilito quanto vogliamo guadagnare, quanto siamo disposti a perdere e quando dobbiamo fermarci in caso di perdita. Il bravo trader sa sempre quando fermarsi e cosa fare in caso di perdita. Nel caso di perdita bisogna anche scrivere le nostre impressioni e il perché si crede di aver perso. Tutte queste informazioni col tempo stabiliranno un fattore comune e noi potremmo capire dove sbagliamo e il modo di agire per poter migliorare la situazione.

7. INVESTIRE POCO



Chi è agli inizi col trading deve sempre investire poco e mai cercare d’investire molto con la speranza di guadagnare molti soldi in un solo investimento. I primi soldi servono per far pratica e per riuscire anche a gestire le nostre emozioni. I guadagni non avvengono subito ma bisogna fare un percorso di gavetta che tramite molti errori ci permetterà di crescere in questo mondo.

GESTIRE LE PERDITE

Il bravo trader sa che la prima cosa da fare è proteggere il suo capitale limitando le perdite. Per limitare le perdite il trader si deve fermare in tempo quando si trova in uno stato di ansia e non cercare di recuperare subito i soldi, rimandando il tutto a quando si trova in una situazione più calma. Per far questo la parola magica è disciplina e controllo, che permetteranno al trader di essere ragionevole in qualunque situazione e di conservare il proprio capitale il più a lungo possibile.

SVILUPPARE IL SESTO SENSO

Una volta che si sono superate tutte queste difficoltà il trader riuscirà a sviluppare il sesto senso che si baserà su alcuni presentimenti e sensazioni del momento. Gli indicatori non sono affidabili al 100% e ci saranno delle volte che il trader dovrà prendere delle decisioni che vanno contro gli indicatori, e contro tutti, basandosi solo sulla sua esperienza e sulle sue sensazioni.





Scarica il formato pdf